Salve a tutti, dopo diversi giorni passati sotto miti e umide correnti di libeccio da lunedì notte, e fino a giovedì mattina, le temperature saranno in diminuzione con possibilità di rivedere qualche fiocco di neve già da quote molto basse, anche se il tutto sarà molto veloce e già giovedì si supereranno nuovamente i 10°C di massima.

Passiamo ad analizzare qualche mappa:

ecco una gfs con la situazione prevista a 500hpa tra domani notte e martedì mattina

possiamo vedere come il nucleo di aria fredda in quota con punte di -35 -37°C sia sul medio-alto adriatico in rapida discesa verso sud. Instabilità diffusa tra Marche e Abruzzo specie settori esposti.

Ecco la situazione prevista a 850hPa:

freddo intenso a 850hPa tra Marche e Abruzzo con neve a quote basse, freddo in arrivo sulle nostre regioni a partire da nord. Punte di -3°C su Puglia settentrionale e nord Basilicata con qualche debole nevicata oltre i 600mt.

Ecco la situazione prevista a 500hPa per mercoledì:

possiamo vedere come dopo 24 ore il nucleo freddo in quota sia tra Balcani e Puglia con punte di -36°C, instabilità diffusa e nevicate oltre i 200-300mt.

Ecco la situazione prevista a 850hPa:

fino a -6°C a circa 1400mt con freddo intenso e massime che non supereranno i 4 – 7°C.

concludiamo con una mappa del vento previsto per martedì:

venti tra moderati e forti da NNW con sensazione di freddo molto accentuata (windchill).

Prestare attenzione alle temperature minime, che soprattutto tra la notte di mercoledì e le prime ore di giovedì, potrebbero attestarsi tra i -3°C delle zone interne ai 3-4°C delle coste con brinate diffuse.

Ai prossimi aggiornamenti

Graziano Patruno

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *