Salve a tutti, dopo questi giorni di festa passati si con temperature sopra la media del periodo, ma in compagnia soprattutto di un forte vento di scirocco, dalla prossima notte assisteremo ad un temporaneo calo termico di 6-8°C per i prossimi 3-4 giorni e ad una rotazione e attenuazione del vento che si disporrà da WNW. Calo termico che si farà sentire soprattutto in quota dove passeremo dai +13 +15°C ai + 5 +7°C  alla quota di 1500mt circa riportando le temperature nelle medie del periodo. Situazione però che già da venerdì tenderà a mutare con l’espansione dell’hp sub tropicale verso le nostre zone (inizialmente saranno maggiormente interessati il centro-nord Italia e l’Europa centrale) che farà registrare i suoi massimi ad inizio della prossima settimana quando non si escludono temperature massime prossime se non superiori ai 30°C in diverse zone con venti per lo più deboli.

Ecco alcune mappe Ecmwf

partiamo con la mappa per sabato prossimo a 500hPa:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

possiamo vedere l’espansione dell’hp sub tropicale sull’Europa centro-meridionale con bel tempo e temperature in aumento.

Ecco la situazione prevista a 850hPa:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

come possiamo vedere le temperature a 1500mt di quota saranno comprese tra i 15 e i 20°C con massime probabilmente sopra i 30°C in molte zone e caldo ben oltre la media del periodo. Record a rischio tra Francia e Germania.

Ecco la situazione prevista a 500hPa per domenica:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

in questa mappa a 500hPa per domenica possiamo vedere come i massimi dell’hp siano centrati tra l’Italia ed i Balcani con temperature in aumento e condizioni di bel tempo.

Ecco la situazione prevista a 850hPa per lunedì:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

temperature comprese tra i 15 e i 18°C a 1500mt con massime sui 24-27°C, ma che tenderanno ad aumentare nei giorni seguenti, infatti tra martedì e mercoledì non si escludono massime intorno ai 28-31°C.

La situazione potrebbe cambiare intorno a mercoledì-venerdì iniziando dal nord Italia con infiltrazioni di aria più fresca di origine Atlantica

Ecco una mappa a 240 ore quindi va presa come linea di tendenza:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

possiamo vedere l’affondo di aria fredda atlantica sul Mediterraneo con temperature in diminuzione e una marcata fase di maltempo con temporali diffusi. Comunque è troppo presto per parlarne ripetiamo che questa possibile situazione va presa solo come linea di tendenza per la fine del caldo anomalo.

Ai Prossimi aggiornamenti

Graziano Patruno

Di admin