Buongiorno a tutti, dopo un paio di giorni di pausa con temporali e maestrale moderato, ci apprestiamo a vivere una nuova rimonta dell’anticiclone sub-tropicale con temperature più alte dell’episodio di solo una settimana. La fase più calda inizierà mercoledì e si protrarrà almeno fino a sabato con temperature che in quota (1500mt) potranno raggiungere i 25-28°C con massime vicine se non superiori ai 40°C sui settori interni e ionici. I venti durante questa ondata di caldo saranno di origine settentrionale e garantiranno delle temperature più basse lungo e coste ed il primo entroterra, ma con un tasso di umidità via via più alto andando verso le zone costiere.

Ecco alcune mappe:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ecco la situazione prevista da GFS a 500hPa per mercoledì, possiamo vedere come una discesa fredda fioriera di maltempo sia presente fino su Spagna e Portogallo, di risposta ci sarà l’espansione verso il centro-sud Italia dell’hp africano con caldo in forte aumento e assenza di precipitazioni.

Ecco le temperature previste a 2 metri:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

fino a 40°C nelle zone interne e ioniche, 28-31°C verso le coste, ma con un tasso di umidità più alto per via delle ventilazione settentrionale.

Ecco la situazione a 850hPa (1500mt circa) nel momento più caldo dell’ondata:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

fino a 26-28°C a 1500mt, caldo intenso anche sui Balcani. Temperature più o meno nella norma sul nord Italia.

Ecco la situazione dei venti:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

come avevamo già detto i venti si manterranno settentrionali durante tutta l’ondata di caldo, anche nella fase più calda, come possiamo vedere dalla cartina i venti saranno da NNE.

Ecco le temperature previste a 2 metri:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

nonostante i 26-28°C a 1500mt lungo le coste non si andrà oltre i 34-36°C mentre le zone interne, specie ioniche e del tavoliere potrebbero avere massime superiori ai 40°C con punte di 43-44°C.

Ai Prossimi aggiornamenti

Graziano Patruno

Di admin